Amazon pagherà gli autori per le pagine lette

Ancora grosse novità per il colosso della distribuzione Amazon. Questa volta a finire sotto l’occhio del ciclone sono le royalties destinate agli autori che aderiscono alla piattaforma Kindle Unlimited. Amazon ha deciso di pagare i propri autori a seconda del numero delle pagine lette da chi sceglie di scaricare il testo. Intanto tra gli autori scoppia la polemica.

Amazon cambia le royalties per gli autori Unlimited

Kindle Unlimited: i pro e i contro della nuova offerta Amazon
Kindle Unlimited: i pro e i contro della nuova offerta Amazon

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza. Prima di tutto spiegando cos’è il servizio Kindle Unlimited proposto da Amazon: un servizio in abbonamento che permette di scaricare gratuitamente un gruppo selezionato di libri digitali scelti da Amazon. Con gli autori che decidono di pubblicare con Amazon e fanno parte di questo gruppo Amazon ha deciso di applicare una nuova modalità di distribuzione delle royalties.

I ricavi sulle vendite non saranno più uguali per tutti gli autori ma dipenderanno dalle pagine lette. I libri con più pagine ricaveranno più soldi? Si, ma solo se gli utenti andranno avanti nella lettura. Un libro di 100 pagine letto interamente faranno guadagnare più di un libro di 300 pagine appena iniziato.



Il cambiamento è stato deciso a seguito delle lamentele degli autori stessi che chiedevano una distinzione sulla base della lunghezza dei volumi pubblicati.

Spinta ai testi prolissi? Editori preoccupati

La decisione di Amazon preoccupa soprattutto gli addetti al mondo dell’editoria che lamentano una possibile spinta agli autori a produrre libri prolissi. Laddove gli insegnamenti base della scrittura propongono una struttura minimal dei testi la decisione di Amazon spingerebbe gli autori a scrivere, scrivere e scrivere.

La qualità, ad ogni modo, sarà fondamentale. Se il lettore deciderà di non progredire nella lettura i guadagni saranno bassi. Gli autori dovranno fare di tutto per spingere i propri lettori a progredire con il proprio testo. In questo modo Amazon si tutela da un sistema (Kindle Unlimited) che spinge gli utenti a scaricare libri senza poi veramente consumarne il contenuto.

© Riproduzione riservata.