Amazon Prime Air testato per la prima volta in Inghilterra

Sono passati mesi da quanto lo staff di Amazon aveva ipotizzato la consegna utilizzando la tecnologia di drone. Finalmente la teoria è diventata pratica dal momento che il colosso americano ha testato, in maniera positiva, la prima consegna Amazon Prime Air con drone. Il tentativo si è svolto nell’area di Cambridge in Inghilterra, perfetta per la conformazione extraurbana degli spazi.

Amazon: prima consegna con drone

La consegna è avvenuta dopo soli 13 minuti dall’invio dell’ordine da parte dell’utente ed è avvenuta solo qualche giorno fa, il 7 dicembre, in Inghilterra. Dopo l’ordine effettuato dall’utente il pacco è stato predisposto dai dipendenti Amazon che hanno provveduto a destinare il pacco al drone scelto per il decollo. Le coordinate GPS inviate hanno permesso all’apparecchio di viaggiare nei cieli fino a destinazione, depositare il pacco e tornare alla base.

I test continueranno in Inghilterra ma proseguiranno anche in altri paesi (inclusi gli Stati Uniti). La scelta di Amazon conferma la volontà dell’azienda di testare la fattibilità e la convenienza di questa nuova tecnologia per capire se sia destinata o meno a prendere piede.

Difficoltà nella grandi città

Se i test nella zona extraurbana di Cambridge hanno dato il risultato sperato non è detto che lo stessa facilità possa ritrovarsi nelle grandi città dove i manufatti potrebbero rappresentare un problema non indifferente per la tecnologia dei droni.

Insieme alla regolamentazione degli spazi aerei e al mantempo l’urbanistica potrebbe infatti essere il principale ostacolo alla diffusione futura di questo nuovo sistema di consegna. C’è però grande curiosità per conoscere i futuri sviluppi dei test Amazon.

© Riproduzione riservata.