Barnes & Noble chiude Fictionwise

fictionwise_chiude

Barnes & Noble, uno dei più grandi retailer di libri negli Stati Uniti, ha pianificato di chiudere la società che gestisce diversi siti dedicati agli ebook. Tra questi siti figurano Fictionwise.com, eReader.com e eBookwise.com.

Qualcuno potrebbe non ricordare Fictionwise. Si tratta di una società lanciata nel 2000 ed acquistata successivamente da Barnes & Noble nel 2009 al costo di 15.7 milioni di dollari. Più tardi, quello stesso anno, il grande retailer ha lanciato il suo e-reader ovvero il Nook. Fictionwise ha acquisito tanti consensi e si può dire che abbia modificato il modo in cui oggi leggiamo i libri. Quando fu acquisita da Barnes & Nobles, la società offriva ebook in formati multipli incluso il Palm, il Rocket e Microsoft Reader. I clienti potevano leggere gli ebook sui loro telefoni e sui siti che offrivano delle piattaforme per il prestito delle biblioteche o dei gruppi a partire già dal 2002. Una sorta di società pioneristica. La società, prima dell’acquisizione, operava in autonomia sotto la direzione di Scott e Steve Pendergrast.

La decisione non ha sorpreso in un mondo di Kindle e iPad. Resta, comunque, un vero peccato perché quelle società hanno gettato le basi per la moderna rivoluzione digitale nel mondo dell’editoria. Barnes & Noble ha inoltrato una lettera agli editori ed agli autori oltre che ai clienti che hanno acquistato dei titoli informandoli che ci sarà una migrazione sulla piattaforma dedicata al Nook. Tra le giustificazioni troviamo che il formato ePub “sta diventando più popolare”. I consumatori sono stati avvisati lo scorso venerdì e avranno la possibilità di trasferire i propri contenuti digitali a partire da quella data.



Dalla lettera si legge che negli ultimi anni c’è stato un decremento di domanda di molti formati ebook che Fictionwise vende. Per contro, i nuovi standard promossi dalle industrie, come l’ePub, diventano sempre più diffusi. La chiusura effettiva di Fictionwise avverrà il 4 dicembre 2012 data in cui saranno chiuse le vendite. Gli utenti avranno accesso alla propria libreria virtuale fino al 31 gennaio 2013. Verrà data loro l’opportunità di trasferire i contenuti sulla Nook Library.

© Riproduzione riservata.