Brain Hive: gli ebook in prestito alle scuole

Una società di Minneapolis operante nel settore dell’istruzione privata ha annunciato ieri il lancio di un servizio di prestito on-demand degli eBook per gli studenti statunitensi. Il lancio avverrà il prossimo autunno. Il servizio online si chiamerà Brain Hive e offrirà accesso illimitato ad una collezione di eBook del valore di oltre 100.000 dollari stimati dagli editori di libri per ragazzi. I giovani studenti e gli educatori potranno leggere gli ebook dal software mentre la scuola paga un dollaro per ogni libro letto. L’affiliazione al programma è gratuita.

Recentemente il programma è stato testato in 20 scuole presentandosi come il primo servizio di ebook su richiesta a servizio dell’istruzione. Brain Hive ha fatto in modo che le biblioteche delle scuole incrementassero in maniera istantanea la loro offerta con oltre 3000 titoli di narrativa e non. Inoltre, possono essere stampati numerosi supporti didattici. La piattaforma è anche collegata all’AR Enterprise. Entro il prossimo autunno la società conta di incrementare l’offerta di titoli a disposizione degli studenti.

I bibliotecari avevano chiesto, già da tempo, agli editori di adottare un sistema più semplice per condurre gli ebook sui banchi di scuola. Brain Hive sembra mettere d’accordo tutti. Se da un lato gli ebook sono resi accessibili in modo semplice, i costi sono ridotti e la molteplicità di titoli offerti dalle librerie si moltiplica. Le scuole possono scegliere il metodo di pagamento che preferiscono. Oltre che per il prestito, molti ebook sono anche acquistabili. L’offerta è personalizzata a seconda del livello di istruzione che possiede ciascun bambino. E’ segmentata, inoltre, sulla base degli interessi di ciascuno. Ogni studente può prendere delle note, evidenziare delle parti e iscriversi ai club del libro. Gli studenti materialmente ideano una propria “book bag” dove indicano le proprie preferenze. Gli ebook potranno essere letti a scuola come a casa. Basta possedere un dispositivo per la loro lettura.


Carolyn Foote, bibliotecaria del distretto di Eanes ISD ad Austin, Texas, si è detta molto eccitata dell’arrivo di una tale piattaforma soprattutto, per il modello che regola i prezzi: “Si paga soltanto per quello di cui si ha bisogno”. Gleen R. James, CRO della Renaissance Learning ha affermato che Brain Hive potrebbe accelerare lo sviluppo della lettura e portare gli ebook ad una popolarità prima inimmaginata.

Susanna Soliman

RIPRODUZIONE RISERVATA 

© Riproduzione riservata.