Cosa ha in serbo la Microsoft per la prossima settimana

Lunedì prossimo si svolgerà a Los Angeles (in California, negli Stati Uniti) una conferenza stampa che vedrà la Microsoft, una delle più importanti società di informatica al mondo, alle prese con un “grande evento”.

Non si sa molto di più rispetto a ciò che accadrà, in quanto i giornalisti a cui la società ha inviato un invito non hanno ricevuto specifiche più dettagliate su quanto sarebbe accaduto e su cosa sarebbe stato presentato.

Va da sé che questa aura di mistero ha destato un forte interesse, e sono così state avanzate le più svariate ipotesi. Attualmente le più accreditate sono tre, una che riguarda la presentazione di un e-book reader, un’altra che prospetta un tablet ed una terza che pensa ad una console.



I sostenitori dell’ipotesi che vede l’e-book reader come la prospettiva più plausibile la sostengono tirando in ballo la recente partnership tra la Microsoft Corporation e Barnes & Noble, il più grande venditore al dettaglio di libri degli Stati Uniti. Questa partnership di sicuro porterà ad una applicazione per il Nook (l’e-book reader della Barnes & Noble) ottimizzata specificatamente per Windows 8, e chissà che non sfoci in un vero e proprio e-book reader.

Altri ritengono che ciò che verrà presentato sarà piuttosto il primo tablet totalmente prodotto da Windows, mentre per altri ancora sarà presentato Windows Phone 8 e/o Windows RT, l’edizione di Windows 8 dedicata all’architettura ARM. Infine, alcuni ritengono che l’oggetto del grande evento sarà la presentazione di un tablet console XBOX.

La Microsoft aveva recentemente tenuto un’altra conferenza; mercoledì scorso, infatti, era stata presentata a San Francisco una panoramica rispetto al futuro di Windows Phone. In quell’occasione era stato presentato Apollo, il prossimo sistema operativo mobile della società americana. Apollo potrebbe essere lanciato in contemporanea a Windows 8, e sarebbe dotato di varie ed interessanti funzionalità che erano già state rese note dallo scorso Febbraio. In quella occasione però non si è fatto alcun cenno alla possibilità di un secondo evento di lì a qualche giorno, e questa anomalia non ha fatto altro che alimentare ancora di più l’interesse e la curiosità.

Attualmente vige il massimo riserbo da parte della società americana, e per scoprire di cosa si parlerà non ci resta altro da fare che aspettare lunedì, quando verrà finalmente svelato quale fosse il grande evento che veniva nominato nell’invito.

Francesca Borrelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata.