Digitale o cartaceo? Questo è il dilemma

Si è recentemente conclusa Editech 2012, la Giornata Internazionale di studio ed approfondimento, nella quale è emerso il ruolo sempre più importante degli ebook nell’editoria e nella vita quotidiana dei lettori.

Un sondaggio on line ha quindi chiesto al popolo della rete di votare quali potrebbero essere i motivi principali per cui non si vorrebbe passare dal formato cartaceo a quello digitale. Le opzioni di risposta erano le più varie, ma vediamo subito cosa hanno risposto i votanti.

L’opzione che è stata maggiormente scelta è quella che identificava nella presenza di DRM le motivazioni che portano al non voler utilizzare un ebook. I DRM, era specificato in questa opzione, non consentivano al lettore di provare lo stesso senso di possesso che si può sperimentare con un libro cartaceo. Questa opzione è stata scelta da 23 persone, ed ha raccolto il 51% dei voti totali.



La seconda motivazione più votata è quella che afferma che il costo di un device per poter leggere gli ebook è ancora troppo alto, e per questo preferiscono continuare con il cartaceo (che non necessita di supporti aggiuntivi per poter essere letto). Questa è l’opinione del 29% dei votanti, ovvero di 13 persone.

Con una percentuale del 16% (7 voti), la terza opzione più votata è quella che paventa la possibilità che gli ebook potrebbero subire la stessa sorte che è toccata alle musicassette.

Il profumo della carta è invece ciò che più convince l’11% dei votanti: 5 persone identificano proprio in questa mancata esperienza olfattiva il deficit dei libri digitali.

E’ invece una questione di arredamento la preferenza per l’uno o l’altro formato per il 9% dei votanti. Ottiene infatti 4 voti questa opzione per cui un ebook non è in grado di arredare come invece può fare un libro nel formato classico.

Con un solo voto di scarto rispetto alla precedente, il 7% del campione afferma che il problema dell’ebook risiede nel non essere versatile tanto quanto il libro cartaceo.

Infine, ha ottenuto un unico voto l’opzione per cui gli ebook reader sono troppo difficili da utilizzare, e per questo si preferisce continuare a leggere sul cartaceo; questa opzione, in percentuale, ha ottenuto l’1% dei voti.

I votanti che hanno partecipato a questo sondaggio sono un numero estremamente ridotto (45 in tutto), ed è per questo che non è possibile generalizzare queste motivazioni a tutto il popolo della rete. Nonostante ciò, è comunque interessante notare come le opzioni che raccolgono il numero più alto di voti siano quelle rispetto ai DRM ed al costo degli ebook reader, piuttosto che quelle rispetto alla fisicità (come ad esempio l’assenza di un odore, o il non essere un elemento di arredo).

© Riproduzione riservata.