Ebook autumn la classifica della settimana

Aria fresca di novità nella classifica ebook di questa settimana. La serie di titoli che vi proponiamo riesce sempre a stupire e appagare il piacere di qualsiasi lettore. Gli stili, le storie ed i personaggi si intrecciano costruendo un completo panorama della letteratura contemporanea. Autori italiani e stranieri si destreggiano nei generi più disparati, accomunati dal premente desiderio di raffigurare l’essere umano in tutta la sua interezza e in tutto il suo bisogno di libertà. Avventure, sfide, indagini e storie d’amore padroneggiano le trame dei libri presentati e rinnovano il piacere della scoperta del pubblico dei lettori. Non mancano richiami alla situazione sociale ed economica attuale, anche se annoveriamo il titolo dell’autore Jack London tra i migliori, in quanto analizza la realtà attuale della sentenza della pena di morte considerando, per la prima volta, il desiderio umano che comunque permane nel condannato.

 

 

1.       Milioni di milioni di Malvaldi Marco edito da Sellerio



Il racconto si svolge a Montesodi Marittimo, un piccolo paese toscano, posto ad una certa altitudine. È proprio qui che l’autore decide di svolgere la narrazione gialla che, come da suo stile, si incalza di una leggera ironia. La maggior parte degli abitanti porta un doppio patronimico, uno dei quali è sempre e necessariamente Palla. Questa è l’eredità lasciata dal marchese Filopanti Palla, che lasciò tanti bambini senza nome. Su questo paese aleggia uno strano mistero in quanto inspiegabilmente è riconosciuto come il paese più forte d’Europa. Numerosi storici e studiosi si avvicendano nella definizione di questa identità finché l’Università decide di inviare un genetista, Piergiorgio Pazzi, che insieme ad un’esperta di archivi, la dottoressa Margherita Castelli, si introducono nella storia della città, svelando curiose notizie. Inizialmente Montesodi appare come tante altre cittadine di quella zona, una sola cosa stona nella normalità; la forza. All’interno della società che pian piano scoprono i due studiosi, appare evidente la spaccatura tra due gruppi familiari, il primo capitanato dal sindaco Armando Benvenuti, insieme alla moglie Viola, mentre il secondo che fa riferimento alla maestra Annamaria Zerbi Palla, vecchia vedova, seguita da un figlio poco amato. L’inverno con il suo freddo entra nelle case della città ma, in un giorno inatteso, una tempesta di neve travolge Montesodi e l’equilibrio precario della situazione viene stravolto. Lo studioso genetista verrà accolto nella casa della maestra, che dopo pochi giorni trova inspiegabilmente morta sulla poltrona del salotto. Questo evento stravolge tutta la ricerca dei due studiosi, che presto capiscono la natura dell’accaduto.

 

2. Il vagabondo delle stelle di London Jack edito da Adelphi
Il libro che Jack London presenta al pubblico non può lasciare che un segno tangibile della grande capacità narrative dell’autore. Un libro che rimane nel cuore per la passione evidente con cui è stato scritto. La storia di un avventuriero, che decide di gettarsi in una temeraria sfida per la vita. Immerso nella natura e nel tempo, la storia inizia nel braccio degli assassini di San Quentin, in California. Il protagonista, da protocollo, viene sottoposto ad un trattamento violento eseguito con la camicia di forza. La condizione disperata che questi uomini devono vivere quotidianamente introduce nel loro animo un senso tangibile di autodisciplina, che poi si riversa in qualsiasi loro campo di azione. Il protagonista stesso, grazie a questa acquisizione, riesce a trasformarsi in uno sciamano incurante del dolore e delle barriere fisiche e temporali. La realtà descritta e pensata dal protagonista si fonde con gli eventi della sua vita, dolorosi e violenti, che non rinunciano a far emergere la sua umanità. London racconta la storia di un prigioniero condannato alla pena di morte che, nonostante la sentenza infausta, non smette di cercare una via di fuga con l’evasione mentale. L’autore si destreggia tra l’immutabilità di certe situazioni carcerarie e la forza del desiderio del proprio essere la libertà. L’unico modo per scappare da certe condizioni di costrizione è quella di vagare tra le stelle e il protagonista della storia non si abbandona alla tristezza del suo destino, per recuperare sogni, ricordi e pensieri che gli donano finalmente uno spiraglio di dignità umana.
3. Tre volte all’alba di Alessandro Baricco edito da Feltrinelli
Tre è il numero perfetto. Tre sono le storie narrate e tre sono gli incontri che segnano gli episodi del romanzo. I personaggi scivolano nel tempo e si incrociano nella hall di un albergo. L’insistenza del numero tre padroneggia lo scorrere degli eventi e sembra quasi surreale che tutto combaci alla perfezione. Sono tre le storie parallele che si toccano quasi impercettibilmente eppure il contatto rende possibile l’unione profonda tra gli eventi e i personaggi. La narrazione si svolge sempre all’alba e i caratteri agenti nella scena sono due perfetti sconosciuti che si incontrano. Da questo momento l’incrocio degli sguardi aprirà la strada alla rivelazione di sé completa e senza timori. L’umano che sta dietro e dentro ogni individuo che incontriamo è la proiezioni di ciò che appartiene alla nostra stessa persona. Il percorso della vita è costellato da questi banali e, spesso scontati, eventi che popolano le nostre giornate ma l’autore, con singolare maestria, sa rilevare l’importanza fondamentale per la crescita umana. Tutti i personaggi nel romanzo hanno lasciato alle spalle qualcosa di importante e hanno dovuto scegliere di ricominciare. La vita è una continua sfida, un’esplorazione profonda, che sono attraverso legami umani e profonda conoscenza dell’essere potremo comprendere. Questo romanzo ha la forza di esprimere con grandiosa chiarezza questi passaggi vitali per l’esistenza dell’umano.
4. Il momento è delicato di Niccolò Ammaniti edito da Einaudi
La raccolta di racconti che presenta lo scrittore Ammaniti vogliono presentare il tempo con un susseguirsi di attimi delicati e di attesa piacevole per qualcosa di desiderato. La crisi economica che la società sta vivendo allontana i lettori dall’acquisto di racconti e libri. L’autore, con passione, scrive sedici vicende, che si svolgono tra il 1993 e il 2012, in cui nutre l’intento di colpire la curiosità e l’attenzione di chi legge con brevissime storie fulminanti. Non ci sono protagonisti unici e definiti, le storie spaziano tra profili classici, moderni e di spettacolo. Non c’è un genere definito perché Ammaniti si diverte a comprendere tutti gli stili che la letteratura offre. dal fantasy all’horror, dal comico allo spirituale. La scelta di un volume da comprare non è mai fatta a caso. Il lettore parte dal momento, dall’istante in cui incontra la copertina del libro, lo sfoglia e inizia  leggere una parte a caso della narrazione. Un elogio alla lettura quello che propone Ammaniti al pubblico dei lettori, un inno a questa passione che ispira libertà. Lo stile pungente e la grande capacità di intreccio tra storie apparentemente distanti riappare tra le pagine di questo volume. Il filo conduttore che unisce i momenti della storia è, come di consuetudine, il sarcasmo dell’autore nel definire i ruoli delle varie figure umane.
5. L’acustica perfetta di Daria Bignardi edito da Mondadori
I protagonisti della storia sono Arno e Sara. I due personaggi si incontrano in tenera età e da subito sboccia qualcosa di magico e inatteso tra loro. Dopo un po’ di tempo, in un pomeriggio d’estate, lei decide di andarsene, affermando che nella sua vita sta cercando per sé amori infelici. Dopo molti anni trascorsi da quel momento i due si rincontrano e la scintilla si accende nuovamente facendoli prendere la decisione del matrimonio. Inizialmente la relazione appare serena, instancabile ed equilibrata ma presto Arno si rende conto che tutto quello che le offre non viene corrisposto bensì la sua amata permane in una condizione di perenne malinconia e false verità. Nonostante questo Arno gode della sua vita, suona il violoncello alla Scala, ha tre figli e non si fa domande troppo scomode. Il disagio di Sara nel tempo aumenta, tanto che un mattino lo stesso Arno si troverà costretto a farsi delle domande stringenti sul loro rapporto. Arno ripercorre i passi della sua giovinezza, il passato vissuto con la sua donna e riscopre storie insospettate. L’uomo si interroga profondamente sulla natura del sentimento che fino ad oggi l’ha accompagnato. L’autrice in questo romanzo propone un viaggio introspettivo, attraverso le emozioni e i ricordi di un uomo che ricerca la verità di un rapporto e lo sguardo di una donna. Ogni relazione, sotto la sua maschera di bellezza, nasconde verità scomode e segreti indicibile, che solo un cuore aperto e pronto ad essere trafitto può scoprire.
6.      Caduto fuori dal tempo di David Grossman edito da Mondadori

La scena si svolge in un luogo immaginario, sconosciuto per molti, talvolta anche ai migliori sognatori. Una sera un uomo, padre di famiglia, si alza da tavola, deciso a ritornare nel mondo dei vivi per recuperare il figlio morto cinque anni prima. Questa realtà parallela confina con il loro mondo ma i protagonisti della storia vedono distante questa realtà parallela con la quale confinano. Durante il percorso dell’uomo si uniscono al suo cammino altri personaggi, accomunati a lui dalla perdita di un figlio. Un duca, un problematico insegnante di matematica, un’ostetrica, un ciabattino. Apparentemente distante tutti questi profili sono accomunati dallo stesso desiderio di recupero degli affetti. Idealmente, perché costretto tra i muri di una stanza, c’è una strana figura di Centauro. Questo personaggio molto particolare ha la parte inferiore del corpo a forma di una scrivania. Nella sua esistenza è uno scrittore che vive circondato dagli oggetti del figlio da ormai quindici anni. Il suo unico desiderio è quello di raggiungere la morte con le parole, così da rincontrare il volto del figlio perduto. Il cammino lungo e periglioso da spazio ai protagonisti di raccontarsi e di parlare dei propri figli, dichiarando senza paure il desiderio comune di rincontrare i propri figli almeno per una volta. Arrivando al muro dell’impalpabile consistenza, scrutano sguardi e corpi umani in sporgenza. Questi sembrano ravvisare i volti dei propri figli. il Centauro narra da lontano questa storia, ricordando i particolari e risvegliando in sé la speranza di recuperare il figlio morto. Quella che i protagonisti costruiscono è una lotta contro l’odio e la cancellazione, contro l’oblio e la perdita, perché con la violenza del dolore non si può riavere una presenza.

 

7.      La ventisettesima città di Franzen Jonathan edito da Einaudi

Il nostro tempo in questo romanzo cambia, nuove immagini e scene si aprono nella lettura del testo proposto da Franzen. Siamo a Los Angeles Times St. Louis, nel Missouri, e la città è bloccata dalla crisi economica e sociale viene riconosciuta al ventisettesimo posto nella classifica delle metropoli statunitensi. La storia statunitense sembra intrecciarsi con quella indiana di Bombay, quando Sidney Hammaker, un importante industriale della città, si unisce in matrimonio con la principessa della città indiana. Il consiglio dei delegati di polizia decide, senza considerare il volere del governatore del Missouri, di inviare a sorpresa un nuovo referente della polizia locale. Le sorti della città si risvegliano grazie all’arrivo di S. Jammu, indiana di Bombay e inatteso capo della polizia. La giovane è mossa da un grande carisma e una notevole capacità di comando. Subito S. Jammu si rende conto di alcune incoerenze che accadono nella cittadina ma soprattutto riconosce l’esistenza di alcuni intrighi politici che minano la veridicità della giustizia. Il capo di polizia desidera la svolta e decide di mettere sotto controllo di uomini fidati i sospetti malfattori, analizzando con minuziosa attenzione tutti gli angoli della loro vita privata. La posizione scomoda che assume la giovane non ricalca il ruolo che da sempre gli appartiene come donna indiana ma, volentieri, S. Jammu si adopererà per la sua nuova città. Le sue idee innovative sono coadiuvate dalla presenza di agenti indiani di sua fiducia, che seguono incessantemente le operazioni di Martin Probst, presidente dello Sviluppo Municipale. La missione della donna non sarà facile ma, con la sua grande caparbietà, raggiungerà visibilità e accordo con il panorama internazionale.

 

8.     Occidente estremo di Rampini Federico edito da Mondadori

Federico Rampini è l’autore del romanzo. Dopo alcuni anni vissuti a Pechino dal 2009 è corrispondente della “Repubblica” da New York. La città più calda degli Stati Uniti e osservatorio di lustro per le vicende planetarie. Il senso di questo libro interroga il lettore sul destino del globo in mano alla potenza americana, che disegna le sorti delle Nazioni, intrattenendo nuovi rapporti con i Paesi emergenti, come Cina e India. Lo sguardo giudicante de giornalista rivela un cambiamento enorme nelle sorti del globo. La grave crisi economica, sociale e commerciale sta gravando sulle potenze mondiali, lasciando spazio all’Asia emergente. La Cina, da sempre allieva dell’America, apre la strada al nuovo futuro, lanciando una modernizzazione sbalorditiva mentre l’America, a fatica, lotta contro la caduta nel baratro della crisi. Nel romanzo Rampini riporta l’esperienza cinese, comparandola con la vita americana. I tagli alla spesa hanno gravato sull’equilibrio di un Paese, che fino a qualche anno fa dettava le norme di comportamento di tutte le Nazioni della terra. La Cina, insospettabile concorrente, emerge dal buio dell’insospettato e scavalcando la crisi con un’improvvisa accelerazione e tono. La caduta della potenza americana si contrappone alla determinante ascesa di un popolo nuovo e desideroso di riscatto. L’immagine riportata in questo report si avvale di esperienze, incontri e personaggi che l’autore assumerà come testimonianza di ciò che ha visto.

 

9.      Alle radici del male di Costantini Roberto edito da Marsilio

Siamo negli anni Sessanta e nella Tripoli dell’epoca vive il temerario Mike Balistreri. Il giovane vive un’adolescenza movimentata e combattuta. In sottofondo a questa storia si muovono gli interessi dell’Occidente per la Libia postcoloniale, ricca di giacimenti di petrolio. Mike vive vicende misteriosamente oscure e vede accadere la morte di Italia, la madre, e della piccola Nadia. Nella purezza di queste due vite si accede il nebuloso tumulto del male e dell’odio inspiegato. Partendo da un complotto contro Gheddafi si aprirà un patto che coinvolgerà non solo il suo essere ma anche la vita dei suoi migliori amici.  Passano gli anni e ci troviamo nella Roma del settembre 1982. Il  giovane commissario Balistreri lavora indefesso ai casi che gli vengono proposti ma nella notte si diverte con giochi di poker, sesso e alcol. Il caso più stretto che preme l’interesse dell’investigatore è quello che vede l’uccisione della morte Anita, una giovane  studentessa sudamericana. In aggiunta a queste attività Balisteri è chiamato a vegliare su Claudia Teodori, una giovane adolescente, figlia di chi gli ha salvato la carriera. Nella moderna società e nel cambiamento temporale del mondo, il protagonista si muove per ricercare la verità, scoprendo che esiste un sottile filo che unisce le vite della giovane moglie e di Claudia. Il passato non si è fatto mai così vicino per il Balisteri, che si trova costretto a rivangare nei sogni, negli ideali e nelle emozioni che aveva dimenticato. Gli incontri che l’investigatore farà determineranno la riuscita del suo percorso, riscoprendo così attraverso il volto di una ragazza la giustizia tanto anelata.

10.  Prigione con piscina di Carletti Luigi edito da Mondadori

Siamo a Roma, quando Filippo, un internauta esperto, scruta la città da un terrazzo di una piccola struttura residenziale di alto rango. Il giovane, da quando è rimasto coinvolta da un incidente in moto, è costretto su una sedia a rotelle e l’unico piacere rimastogli è quello di rimanere a guardare la sua città e dall’alto guardare la gente che lavora, cammina o semplicemente seduta sulle panchine. Insieme a Filippo vive Isidro, un peruviano molto discreto, intelligentissimo negli affari casalinghi, un cuoco d’altri tempi e un compagno sempre pronto alla risata. Filippo però, stando su quella terrazza, ha accresciuto in sé il desiderio perverso del suicidio. Nel mese di agosto arriva a villa Magnolia Rodolfo Raschiani, detto Rudy, un misterioso uomo solitario, che esce dal suo appartamento solo per andare  a nuotare. Quest’uomo ha un passato oscuro agli occhi di tutti, il dorso della sua schiena presenta cicatrici evidenti ma il suo carattere estroverso e disponibile coprono ogni parvenza di passata sofferenza. Rudy è un tipo introspettivo, sa leggere nel cuore di chi incontra le gioie e i dolori che segnano la vita.  Così, quasi per caso, avvien l’incontro tra Filippo e Rudy e da questo momento partirà un rapporto basato su rivelazioni e scoperte sincere e personali che stravolgeranno completamente le sorti degli inquilini della residenza.

© Riproduzione riservata.