eBook Comics con Rizzoli Lizard

Il primo grande editore di comics italiano è Rizzoli Lizard e da oggi propone una grande novità ai suoi lettori. Le edizioni in ebook usciranno, infatti, in contemporanea con le edizioni stampate. Con le sue nuove uscite, la Rizzoli Lizard continua la sua sperimentazione in direzione dei fumetti. L’avventura digitale, infatti, iniziò con Corto Maltese e la serie Blacksad che, ad una sola settimana dal lancio, entrò già nella top ten di Amazon. I formati digitali sono disponibili sono ottimizzati sia per iPad (con l’ePub Fixed Layout) sia per il Kindle Fire HD (con il formato KF8). Per quest’ultimo dispositivo i fumetti sono stati realizzati ad hoc con la tecnologia tutta nuova che prende il nome di Panel Magnification che consente di poter rendere l’esperienza di lettura dei fumetti su Kindle particolarmente travolgente. Il lettore, infatti, può ingrandire a piacimento le vignette e zoomare su ognuna. La fruizione diventa facile e la qualità del prodotto è ottima. I Kindle che supportano i comics di Rizzoli Lizard sono tutti quelli da 7 pollici.  L’annuncio dei nuovi fumetti Rizzoli Lizard avviene in un momento importante dell’editoria dedicata alle vignette italiane. Dall’1 al 4 novembre, infatti, ci sarà l’edizione 2012 della fiera divenuta un punto di riferimento del settore ovvero il Lucca Comics & Games.

Di seguito alcuni titoli della serie:

 



The full Monti di Makkox

Il vignettista satirico, tanto apprezzato nel nostro paese, raccoglie in questo volume una serie di vignette realizzate e pubblicate su Il Post nel corso di un anno (dal settembre 2011 al settembre di quest’anno). Non una semplice serie di vignette sconnesse ma un vero e proprio racconto per immagini che ha l’intento di fotografare la situazione attuale del Bel Paese. Infatti, The Full Monti presenta uno spaccato tragicomico di un’Italia che da spettacolo nel mondo a causa delle incoerenze dei politici che la governano e soggetta a contraddirsi e rendersi ridicola. Ad essere analizzati vari scandali: dal bunga bunga di Berlusconi alla manovra finanziaria passando per Sanremo e gli Europei di calcio del 2012. Il vignettista analizza tutti i fenomeni che hanno caratterizzato quest’anno il nostro paese con la sua matita. Nessun evento è stato trascurato. L’autore, all’anagrafe Marco Dambrosio, ha esordito nel 2007 con il blog Canemuccia aperto mentre lavorava come vignettista per la GDO. Attualmente è diventato uno dei più grandi vignettisti italiani dando del filo da torcere anche a grandi nomi quali Vauro ed Altan. Makkox sarà presente al Lucca Comics & Games per autografare le copie del suo volume ed incontrare i lettori.

 

Enigma di Tuono Pettinato e Francesca Riccioni

Questo fumetto vuole raccontare la storia umana e scientifica del padre dell’intelligenza artificiale ovvero di Alan Turing (1912-1954) che inventò, grazie alla sua mente matematica, la macchina omonima. I due fumettisti raccontano di un bambino piuttosto scontroso, lento nell’agire e non considerato dagli insegnanti. Quel bambino poi diventa uno studente parecchio irrequieto, bizzarro nell’agire irascibile. Quel ragazzo, crescendo, diventa, poi un uomo mal visto dalla maggior parte delle persone ma acuto, dotato di una genialità pura che lo condurrà a trarre delle intuizioni. Quell’uomo creerà Colossus un sistema capace di decifrare le comunicazioni degli eserciti. In particolare, il sistema venne usato nel corso della Seconda Guerra Mondiale a discapito dell’esercito tedesco. Quell’uomo era Alan Turing che, attualmente, viene considerato il padre dell’Intelligenza Artificiale che ha cambiato per sempre il mondo umano. Un uomo che fu perseguitato negli anni 50, anni della repressione proprio a causa delle sue idee futuriste. In quegli anni, subì la castrazione chimica perché accusato di omosessualità. Il libro mette in evidenza anche la strana passione che l’inventore aveva per la favola di Biancaneve.

 

La banda Stern di Claudio Stassi e Luca Enoch

 

Il fumetto racconta le radici da cui è stato generato l’odio che distrugge da sempre la terra di Israele. Era il 1940 quando Avraham Stern creò il gruppo armato degli IZL ad Israele. La matrice del gruppo era di tipo sionista ma alla morte del fondatore si mutò in Lehi e divenne nota poi con l’appellativo di Banda Stern. Si trattava di una banda di guerrieri senza uniforme che condividevano l’ideale di uno Stato ebraico. Un’ideale che si mutò nell’incubo causato da una sorta di contagio ideologico che non sembrava essere troppo distante da quello che viene chiamato fanatismo. Ben presto il gruppo si trasformò, agli occhi della gente in terroristi perché si accanivano contro gli stranieri, in particolare gli inglesi considerati oppressori e sostenevano in modo patriottico soltanto alcuni di quelli che erano dalla loro parte. Furono loro i responsabili del cerchio di fuoco in cui venne avvolta la Palestina. Un terrore costituito da rapine, minacce, ruberie e rapine. Ma non solo, anche attentati come quello che distrusse l’Ambasciata Britannica che aveva sede nella capitale d’Italia, Roma. A raccontare la storia è la penna di Luca Enoch e la matita di Claudio Stassi che ha disegnato ciascuna vignetta in modo preciso.

Paperino e Il mistero degli Incas di Carl Barks

Paperino è il personaggio che non ha bisogno di presentazioni. In questo libro grazie al genio di Carl Barks riesce a diventare una vera e propria persona e non semplicemente un animale che parla. Piuttosto, sembra che alcune persone somiglino tanto ai paperi. Non a caso Barks è diventato il narratore delle avventure di questo personaggio Disney dal 1942 al 1966. Ad accompagnare il papero pasticcione i suoi tre fidi nipoti Qui, Quo e Qua.

Paperino e Il mistero degli Incas è il primo di una lunga serie di fumetti che Rizzoli Lizard dedica a Barks. Il libro narra le avventure del celebre papero alle prese con la risoluzione di un mistero millenario.

L’opera proposta da Rizzoli Lizard presenta dei fumetti restaurati nei colori e resi più preziosi da testi anche critici. Barks, infatti, è un vero e proprio Maestro del Fumetto e merita di essere riportato alla luce da questa collana estremamente curata in ogni dettaglio.

 

 

Topolino nella Valle Infernale di Floyd Gottfredson

Il primo e più grande eroe Disney, Topolino, viene proposto da Floyd Gottfredson in queste pagine sotto una luce diversa da quella sotto la quale siamo abituati a vederlo. Infatti, se oggi il topo ci appare come un personaggio calmo e gentile, negli anni Trenta egli era solito essere attaccabrighe e contrario a qualunque operato criminale.

In queste pagine, infatti sono raccolte le strisce quotidiane apparse su diversi giornali nazionali e mondiali ideate da Gottredson. Dei fumetti precursori di quello che sarà poi il fumetto seriale d’avventura. Grazie a Rizzoli First queste strisce possono rivivere il loro splendore originale grazie ad una ricerca compiuta non soltanto negli Archivi Disney ma anche in collezioni private. Per questo avrete modo di leggere contenuti preziosi realizzati anche da altri autori come Warren Spector e Floyd Norman.

 

Blacksad di  Juan Dìaz Canales e Juanjo Guarnido

Si tratta della serie completa di fumetti francesi proposta per la prima volta in Italia proprio da Rizzoli Lizard. Si tratta di fumetti di livello internazionale che hanno venduto più di un milione di copie in tutto il mondo. I titoli della serie sono quattro: Da qualche parte tra le onde, Artic Nation, Anima Rossa, L’inferno ed il silenzio. Il genere cui appartiene la serie di fumetti è l’Hard boiled. Ciascun fumetto ha come scenario la città di New York negli anni Cinquanta. Il protagonista è un gatto nero che lavora come detective privato chiamato John Blaksad. Egli indossa sempre un impermeabile nero ed è parecchio forte e disincantato. Questa serie di fumetti venne pubblicata per la prima volta nel 2000 e grazie a Rizzoli Lizard può essere apprezzata in una grande qualità senza precedenti.

© Riproduzione riservata.