Ebook – in Europa vince Amazon

L’Unione Europea starebbe per mettere fine all’indagine antitrust su Apple e altri quattro editori relativamente al prezzo dei loro ebook. Nel frattempo, ad avere la meglio resta Amazon che in Europa è in grado di vendere libri online ad un prezzo più conveniente rispetto a quello dei suoi rivali.

Il caso metterebbe in evidenza la battaglia ancora non sopita tra gli editori sul controllo del prezzo degli ebook. Gli editori sperano di aumentare i guadagni e il numero di clienti. Apple e gli editori hanno concesso ai retailer di stabilire i propri prezzi o sconti per un periodo di due anni e hanno anche sospeso i contratti “most-favored nation” per cinque anni. A sostenerlo diverse fonti.

Apple, Simon & Schuster, HarperCollins, Legardere SCA’s Hachette Livre e Verlagsgruppe le appartenenti al gruppo. A fare la proposta a settembre sarebbe stato Georg von Holtzbrinck proprietario della società tedesca Macmillan. La Pearson Plc’s Penguin che comunque era sotto controllo, non ha preso parte all’offerta.


L’autorità europea che regola l’antitrust ha investigato a lungo sulla fissazione dei prezzi degli ebook da parte delle società. Con il suo operato è stata spesso criticata di aver consentito ad altri retailer come Amazon di praticare dei prezzi più bassi esenti dai carichi fatti da Apple. La Commissione Europea, che a settembre con l’arrivo della proposta ha chiesto dei feedback ai rivali e ai clienti, non ha ancora chiesto ulteriori concessioni. Ad affermarlo una delle fonti. “La Commissione potrebbe accettare l’offerta e annunciare la decisione il prossimo mese” ha affermato la stessa fonte martedì scorso. Antoine Colombani, portavoce della competition policy ed membro esecutivo della Commissione Europea non ha voluto commentare.

© Riproduzione riservata.