Ebook: in Norvegia consultabili gratis online

E’ un grande passo in avanti quello portato avanti dalla Biblioteca Nazionale Norvegese che si è posta l’obiettivo di digitalizzare tutta la produzione esistente in lingua norvegese. Due le motivazioni dietro questa scelta: eliminare il problema della deperibilità della forma cartacea e ridare vita ad alcuni testi, non più disponibili nel formato tradizionale, in formato ebook. Vediamo come funziona Bokhylla, questo il nome scelto per questo progetto.

La Norvegia tenta la completa digitalizzazione del patrimonio letterario con il progetto Bokhilla
La Norvegia tenta la completa digitalizzazione del patrimonio letterario con il progetto Bokhylla

Bokhylla: consultare ebook gratis online

Gli utenti che accedono al sito Bokhylla.no possono consultare gratuitamente le opere presenti sotto forma di ebook. Tra di esse anche opere protette da copyright ma pubblicate prima del 2000. Grazie ad un accordo con Kopinir (la più grande associazione di autori ed editori) la Biblioteca Nazionale Norvegese rende disponibili i testi gratuitamente al pubblico (solo per la consultazione online) e versa un corrispettivo agli autori (misurato su una tariffa standard per ogni pagina letta).

Prima della pubblicazione online dell’opera è necessario il consenso dell’autore. Ad oggi solo 3.500 autori hanno rifiutato la pubblicazione online delle proprie opere a fronte di migliaia di opere pubblicate tra cui troviamo quelle di importanti autori contemporanei come Ken Follet, Jo Nesbo e il premio Nobel Knut Hamsun.

Non calano le vendite dei libri cartacei

I primi studi di settore hanno dimostrato che il progetto non ha fatto calare le vendite delle forme tradizionali. L’iniziativa quindi non creerebbe nessun problema agli autori non intaccando (ma al massimo accrescendo) i loro compensi. Gli stessi dati hanno inoltre rilevato come alcuni testi, non più disponibili in formato cartaceo, abbiano ritrovato il successo che l’editoria tradizionale gli aveva precluso. Il successo dell’iniziativa è inoltre testimoniato dal fatto che il sito Bokhylla.no è passato, nel giro di un anno, da 185.000 a 860.000 visitatori.


Un esempio per gli altri paesi

Il tentativo della Biblioteca Norvegese ha riscosso molti consensi anche a livello internazionale. Stati Uniti e Inghilterra si stanno già muovendo per cercare di digitalizzare le proprie opere. Anche in Italia si stanno compiendo piccoli passi verso il completamento di questo progetto davvero importante. Sicuramente il patrimonio letterario norvegese non è numericamente paragonabile con quello italiano quindi ci sarà bisogno di più tempo e maggior impegno e organizzazione per portare a termine il progetto in tempi soddisfacenti.

© Riproduzione riservata.