Ebook nuova alleanza tra Microsoft e Barnes & Noble

Microsoft ha deciso di investire nel settore dell’editoria digitale. A testimoniarlo l’accordo con Barnes & Noble la più grande e diffusa catena di librerie negli Stati Uniti. Dall’alleanza milionaria (circa 300 milioni di dollari) nascerà una nuova società di cui l’azienda di Redmont parteciperà con il 17,6%. Per contro, Barnes & Nobles manterrà più dell’80% di proprietà delle quote della neonata compagnia che bisogna ancora battezzare. L’intento della partnership sarebbe quello di incentivare ed accelerare la diffusione della lettura di ebook.

Con questa azione la Microsoft è entrata in un terreno non ancora battuto e in precedenza appannaggio solo della sua diretta concorrente: la Apple. Tra le conseguenze dell’accordo, l’inclusione dell’applicazione Nook nel sistema operativo Windows 8. Tutti gli utenti di questo sistema operativo avranno il catalogo digitale di Barnes & Noble su cui saranno diffusi anche tutti i testi scolastici pubblicati e distribuiti dall’editore. Nook, per chi non lo sapesse, è un ereader abbastanza diffuso ed apprezzato, diretto concorrente del Kindle della concorrente di Barnes & Noble Amazon.  E’ proprio su questo lettore ebook che Microsoft intende concentrare le sue attenzioni ed aspettative.

L’accordo è stato stipulato con non poche difficoltà. E’ seguito, infatti, ad un periodo di ostilità tra le due majors che le ha portate in tribunale. Microsoft aveva accusato Barnes & Nobles di aver violato alcuni brevetti. L’azienda di distribuzione editoriale, invece, accusava la multinazionale di Redmond di stare compiendo un tentativo di intimidazione verso le aziende che avevano scelto di servirsi di Android di Google per i propri supporti digitali.


 

Rita Paola Maietta

RIPRODUZIONE RISERVATA 

© Riproduzione riservata.