Gli e-book non decreteranno la fine del cartaceo, parola di Jeff Bezos

In un’intervista uscita sul giornale Corriere della Sera Jeff Bezosparla del rapporto tra e-book ed il libro tradizionale in formato cartaceo.

L’intervista al fondatore di Amazon è uscita sull’allegato culturale del giornale, La lettura. Il tema centrale dell’intervista è stato il futuro dell’editoria, in quanto il progressivo successo degli e-book sta mettendo in discussione i meccanismi editoriali sino ad ora utilizzati.

Jeff Bezos ha, in primo luogo, sottolineato che, secondo lui, i libri cartacei non saranno mai totalmente soppiantati dai libri digitali. Afferma infatti che i libri cartacei non andranno mai del tutto fuori catalogo o fuori stampa. Sottolinea però l’importanza rivestita dal porgere una particolare attenzione alla gestione dei libri cartacei e della loro pubblicazione.


L’assenza dei costi legati alla pubblicazione di un libro fisico, come ad esempio quelli relativi alla stampa ed al trasporto, permetterebbero, secondo il fondatore di Amazon, di poter osare e sperimentare molto di più di quanto si possa fare con il cartaceo. Le grandissime e nuove opportunità contenute in questo nuovo modello di editoria non devono però far dimenticare un elemento centrale, ovvero il lettore. E’ proprio sul lettore, infatti, che secondo Bezos bisogna concentrarsi sempre e comunque.

Rispetto al costo degli e-book, il fondatore di Amazon sottolinea la necessità che essi siano più economici dei libri in formato cartaceo, proprio in virtù dei minori costi che richiedono per la loro immissione sul mercato.

Sottolinea inoltre che, secondo lui, in futuro gli e-book diventeranno dominanti sul mercato editoriale, e gli unici attori il cui futuro è certo ed assicurato saranno i lettori, in quanto sono coloro che acquisteranno gli e-book, e gli scrittori,a cui Amazon paga il 70 % dei diritti. Tutti gli altri, a detta di Bezos, dovranno adattarsi a questa nuova realtà editoriale e dotarsi quindi di un valore aggiunto, senza cercare di combattere una lotta impari contro questo futuro che si prospetta all’orizzonte.

Rispetto alla possibilità della sopravvivenza o meno dei giornali cartacei, Jeff Bezos è netto. Secondo lui, infatti, chi sa scrivere bene non rimarrà mai senza lavoro. I dispositivi mobili come un e-book reader o un tablet rappresenterebbero, per lui, una grande opportunità tanto per i magazine quanto per i quotidiani. Inoltre, suggerisce alle aziende editoriali in crisi di focalizzarsi principalmente sugli abbonamenti, in quanto rappresenterebbero un’ottima risorsa.

© Riproduzione riservata.