La rivoluzione dell’editoria indipendente

La tendenza delle case editrici a rifiutare i libri pubblicati autonomamente si è ribaltata: sempre più numerosi, infatti, sono gli editori ad andare alla ricerca di nuovi talenti tra le file degli scrittori indipendenti.

Ne è l’esempio vivente lo scrittore Gabe Berman. Berman ha pubblicato il suo bestseller “Live Like a Fruit Fly” autonomamente, tramite CreateSpace e Kindle Direct Publishing. Sicuramente non immaginava che un editore avrebbe notato la pagina del suo libro su Amazon e l’avrebbe contattato. Da lì il passo a firmare un contratto con la casa editrice è stato breve.
Prima di auto produrre il proprio libro, Berman l’aveva sottoposto a numerosi editori, da cui aveva ricevuto sempre rifiuti. Per questo aveva deciso di affidarsi a CreateSpace e di mettere in vendita l’ebook di “Live Like a Fruit Fly” su Amazon, scelta che si è rivelata vincente.  Il suo libro è attualmente acquistabile, oltre che su Amazon, sui migliori rivenditori online di ebook.

Berman non è una mosca rara: gli autori che decidono di affidarsi a siti come CreateSpace per produrre il proprio libro o ebook sono tantissimi, ed è grazie a loro che l’editoria si trova oggi a fronteggiare una vera e propria rivoluzione.



Francesca Maceroni 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata.