La Treccani diventa e-book

La notissima Enciclopedia Treccani ha annunciato che sarà presto disponibile anche in formato e-book. A partire dal prossimo Giugno, saranno disponibili sul web circa una ventina di volumi per una biblioteca scientifica. Successivamente, verranno aggiunte anche alcune voci dell’enciclopedia.

L’Enciclopedia Treccani conta infatti di ampliare la sua offerta web attraverso l’introduzione del formato digitale. Negli anni scorsi, è stata infatti pubblicata unicamente in formato cartaceo. Da quest’anno invece sarà consultabile anche su e-book reader come l’iPad o il Kindle in formato e-book.

La scelta della pubblicazione in formato digitale è stata motivata, durante la presentazione dell’enciclopedia, portando a sostegno due diversi elementi. Il primo, riguarda la maggiore visibilità che otterrà grazie al poter essere consultata anche su tablet e similari; in questo modo, inoltre, si auspica che i giovani (e tutti coloro che utilizzano questi dispositivi), siano più invogliati e stimolati a consultarla. In secondo luogo, l’utilizzo del formato digitale vuole essere una risposta alla crisi che sta vivendo l’editoria da qualche tempo.



L’Enciclopedia Italiana di scienze, lettere ed arti, più nota con il nome di Enciclopedia Treccani, è stata pubblicata per la prima volta nel 1929. La prima edizione, e le sue sette appendici, sono state curate dall’Istituto dell’Enciclopedia Italiana, che era stato fondato nel 1925 da Giovanni Treccani (di cui porta il nome).

Giovanni Treccani era un imprenditore tessile, molto rinomato per il suo mecenatismo, motivo per cui nel 1924 era stato contattato da Ferdinando Martini (scrittore e politico italiano) e Bonaldo Stringher (politico, nonché economista), che gli proposero il progetto della pubblicazione di una grande enciclopedia italiana.

L’anno successivo, dopo la costituzione dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana (avvenuta il 18 Febbraio del 1925), cominciarono a confluire all’interno dell’Istituto e del progetto dell’Enciclopedia importanti personalità dell’epoca. Il direttore scientifico, ad esempio, fu il filosofo Giovanni Gentile; è a lui che, probabilmente, si deve sia il livello culturale che l’ampiezza della visione dell’enciclopedia. Altre personalità di alto livello che parteciparono al progetto furono, tra gli altri, Luigi Cadorna, Gaetano De Sanctis, e Luigi Einaudi (il cui figlio Giulio fondò la notissima casa editrice Einaudi).

Inizialmente l’Enciclopedia Treccani era costituita da 35 volumi di testo e un volume contenente gli indici, ed ebbe da subito un grande successo. Successivamente, vennero aggiunte varie voci all’enciclopedia (come ad esempio quella sul Fascismo), che però vennero pubblicate su fascicoli separati.

© Riproduzione riservata.