La Wexler lancia Flex One

E’ stato presentato ieri negli Stati Uniti l’e-book reader dallo schermo flessibile Flex One.

Prodotto dalla società russa Wexler, questo particolarissimo e-book reader monta uno schermo che sfrutta la tecnologia prodotta dalla LG. La ditta coreana ha infatti elaborato un particolare schermo basato sull’utilizzo della tecnologia EPD, ovvero Electronic Paper Display.

Il Wexler Flex One sembra essere un e-book reader piuttosto semplice, in quanto non è dotato né di connessione wi fi né di uno schermo sensibile al tocco (touchscreen). Gli elementi su cui la società russa ha deciso di puntare sono infatti altri.



In primo luogo, il Flex One è un e-book reader che coniuga la grande flessibilità con una altrettanto grande robustezza. Chi ha potuto provarlo ha infatti riferito che ha ben sopportato i maltrattamenti a cui è stato sottoposto per testarne la resistenza. Questo potrebbe essere un ottimo elemento da valutare qualora si voglia affidarlo nelle mani, spesso poco delicate ed attente, dei bambini. La sua resistenza agli urti e la possibilità di poterlo piegare senza che subisca danni può infatti far pensare alla possibilità di poterlo inserire in uno zaino a cuore (abbastanza) leggero.

Il Flex One è inoltre un dispositivo molto leggero e molto sottile. Il peso di questo e-book reader è infatti di soli 110 gr, mentre lo spessore è di 4 millimetri.

Il display di questo device è di sei pollici, ed è monocromatico. Vanta inoltre 8 GB di storage, molto più di quanto viene offerto sia dal Kindle DX che dal nuovo Kindle prodotto da Amazon (che risultano essere anche più pesanti rispetto al Flex One).

Vista l’assenza del touchscreen, il Flex One è controllato dall’utente tramite un D-Pad, mentre le pagine degli e-book possono essere “sfogliate” tramite degli appositi pulsanti.

Da quanto afferma la Wexler, questo dispositivo può essere utilizzato per svariate settimane senza dover necessitare di una ricarica, ed utilizza una batteria LI-ION 900 MAH. Questo e-book reader è inoltre compatibile con tantissimi formati di e-book, tra cui Pdf, Txt, Chm, ePub e Doc.

Il Flex One era stato pensato inizialmente solo per il mercato russo ed ex sovietico, ma il fatto che sia stato presentato anche in America lascia supporre la possibilità che possa essere esportato anche negli Stati Uniti. A tal riguardo però non sono disponibili delle date certe, né si hanno notizie rispetto al mercato europeo.

Francesca Maceroni

RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata.