Milano patria italiana degli ebook

A quanto pare agli italiani piace leggere. A dimostrarlo le classifiche stilate ogni anno da Amazon che dimostrano come il numero di libri (digitali o cartacei) acquistati dagli italiani non accenni a diminuire. Il colosso della distribuzione ha stilato due diverse classifiche delle dieci città dove sono stati acquistati il maggior numero di testi in formato tradizionale o tramite ebook. Milano si conferma al primo posto di entrambe le classifiche: nelle prime dieci città per acquisti digitali ci sono solo città del Nord Italia (ad eccezione di Cagliari).

Milano leader dell’editoria

MILANO_800x414

Milano è la città dove si comprano più libri, almeno stando a quello che dimostra Amazon con la propria classifica che tiene conto delle vendite da marzo 2014 a marzo 2015. Il capoluogo lombardo troneggia sia per quanto riguarda gli acquisti di ebook che per i tradizionali libri cartacei.

Subito dopo (in entrambe le classifiche), al secondo posto, si piazza Trieste, seguita da Trento. A questo le due classifiche si dividono: in quella che riguarda gli ebook digitali al quarto posto c’è Cagliari e poi Bologna, Bolzano, Padova, Bergamo, Monza e Verona.


Come si può vedere, ad eccezione della città sarda, ci sono solo città del Nord Italia. Mancano completamente il Centro e il Sud rappresentate nella classifica sui libri tradizionali da Firenze e Roma (al 7° e 8° posto).

 

Meno ebook al Sud Italia

Si può quindi analizzare come gli ebook non siano il veicolo prediletto di lettura nelle città del Centro-Sud mentre stiano prendendo sempre più piede al Nord (in alcuni casi soppiantando anche l’editoria tradizionale). Difficile dare una sola motivazione a questa situazione.

Una grande città come Napoli si trova al 38° posto mentre Palermo raggiunge la 41° posizione. Meglio Salerno che arriva in 37° posizione.

© Riproduzione riservata.