Nokia X: smartphone targati Android

Nokia presenta una nuova linea di smartphone di fascia medio-bassa per i mercati emergenti. I tre dispositivi Nokia X (X, X+ e XL) utilizzeranno un sistema operativo Android che permetterà l’integrazione con la maggior parte delle applicazioni presenti sul mercato attuale.

Il Nokia X uno dei tre nuovi smartphone con sistema operativo Android
Il Nokia X uno dei tre nuovi smartphone con sistema operativo Android

Nokia X: le caratteristiche tecniche

Si tratterà di tre modelli distinti: il Nokia X e il Nokia X+ monteranno uno schermo da 4″e un processore Qualcomm Snapdragon dual core da 1 Ghz di frequenza. Assente la fotocamera anteriore essi disporranno di una fotocamera posteriore da 3 megapixel. I dispositivi saranno dual sim e dal punto di vista estetico assomiglieranno in tutto e per tutto ai modelli precedenti con la vasta gamma di colori che caratterizza la casa di produzione finlandese. Ridotta la memoria interna (solo 512 mega) che potrà essere espansa tramite micro SD e fino a 4 giga. Ottima la durata della batteria, superiore a 20 giorni.

Il Nokia XL invece si distinguerà per lo schermo maggiorato da 5″ e per la presenza di due fotocamere: posteriore da 5 megapixel e frontale da 2 megapixel. Dal punto di vista funzionale ci saranno pochissime differenze con i dispositivi precedenti e anche in questo caso la durata della batteria si preannuncia ottima: con 26 giorni di durata.

Nokia X: il prezzo

A stupire ancora di più sono i prezzi, davvero molto bassi: il Nokia X sarà il primo ad essere distribuito ad un prezzo di 89 euro. Il Nokia X+ dovrebbe arrivare a costare 99 euro mentre il Nokia XL potrebbe essere venduto ad un prezzo di 109 euro. Lo scopo di Nokia è chiaramente quello di sondare il terreno nei mercati in via di sviluppo dove le ultime tecnologie non sono ancora totalmente distribuite.


Nokia è convinta infatti che la prossima sfida tra le grandi case produttrici si svilupperà proprio in questi mercati, terreno ancora fertile di diffusione e conquista. Bisognerà aspettare i primi dati di vendita per capire se il tentativo di Nokia andrà a buon fine.

© Riproduzione riservata.