Nuova collaborazione tra la Rowling e la Sony

E’ stata recentemente annunciata una nuova collaborazione tra la ditta giapponese Sony e la famosissima scrittrice J. K. Rowling.

Da questa collaborazione nascerà una serie di particolarissimi e-book, serie che prenderà il nome di Wonderbooks (che tradotto vuol dire Libri delle meraviglie). Questi e-book, progettati per la Play Station 3 (la piattaforma di gioco prodotta dalla Sony), sfrutteranno un sistema di potenziamento della lettura derivante dall’utilizzo delle telecamere della Play Station, mostrando così al lettore una realtà aumentata sullo schermo.

Grazie agli e-book della serie Wonderbook il lettore vedrà quindi proiettati sul proprio televisore gli scenari ed i personaggi raccontati nel libro che sta leggendo, per una nuova e particolarissima esperienza di lettura.



Il primo libro della serie Wonderbook sarà The Book of Spells (Il Libro degli Incantesimi), e comprenderà le magie classiche del mondo del mago Harry Potter. Inoltre, è collegato alla Scuola di Magia e di Stregoneria di Hogwarts, in quanto si nasconde nei luoghi più segreti della scuola di Harry Potter. Questo libro nasce infatti da un progetto nato con il sito Pottermore, il sito di vendita on line in cui è possibile acquistare in esclusiva i sette e-book della serie scritta da J. K. Rowling.

L’uscita di The Book of Spells è prevista per il prossimo autunno, per la gioia di tutti i fan di questa scrittrice e della serie del maghetto da lei creata.

In passato, J. K. Rowling ha già pubblicato dei libri che trattavano tematiche inerenti al mondo della magia e del mondo in cui sono ambientate le avventure di Harry Potter, anche se si trattava di testi “unicamente” cartacei.

Primo tra tutti è stato Quidditch Through Ages (tradotto in italiano come Il Quidditch attraverso i secoli) nel 2001un libro centrato sul questo particolarissimo sport che prevede che i giocatori, a cavallo di una scopa, debbano segnare dei punti utilizzando delle particolari sfere. Per questo libro, la Rowling aveva utilizzato lo pseudonimo di Kennilworthy Whisp.

Il secondo titolo pubblicato, Fantastic Beasts and Where to Find Them (Gli animali fantastici: dove trovarli), riguardava invece i vari animali fantastici che potevano essere trovati nel mondo di Harry Potter, come ad esempio le sirene o gli unicorni, ma anche gli avvincini ed i basilischi.

Infine, nel 2008 è stato pubblicato The Tales of Beedle the Bard (tradotto in italiano come Le Fiabe di Beda il Bardo.

Laura Adamuccio

RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata.