Nuovi MacBook Air: il prezzo scende di 100 euro

Apple ha rilasciato i nuovi MacBook Air con piacevoli sorprese per i futuri acquirenti: migliorati i processori, il prezzo scende di 100 euro. Da oggi si potrà mettere mano su un MacBook Air al prezzo di 929 euro. Previste possibilità di personalizzazione per ogni modello: vediamo nei dettagli le caratteristiche.

I nuovi MacBook Air: più potenti e ad un prezzo più accessibile
I nuovi MacBook Air: più potenti e ad un prezzo più accessibile

Nuovi MacBook Air – le caratteristiche tecniche

Sia nel modello da 11″ che in quello da 13″ i nuovi MacBook Air di Apple sono stati migliorati nelle prestazioni e nell’autonomia. Il processore i5 è passato da 1.3 a 1.4 Ghz di frequenza in entrambi i modelli. Aumentata anche l’autonomia della batteria: per una visione di un film essa è passata a 9 ore di autonomia (da 8) per il modello a 11″ e a 12 ore (da 10) per il modello con display da 13″.

Nessun cambiamento invece sotto l’aspetto grafico ed estetico: i nuovi MacBook Air non hanno subito sostanziali modifiche. Bisognerà attendere ancora qualche mese per vedere se il tanto atteso modello da 12″ si trasformerà in realtà.

I prezzi dei nuovi MacBook Air

La notizia più interessante riguarda probabilmente il prezzo che è sceso di 100 euro. Infatti con 929 euro si può ora acquistare un MacBook Air da 11″ con 4 GB di RAM e 128 GB di memoria. Basterà aggiungere 200 euro per acquistare il modello con memoria raddoppiata da 256 GB.



I prezzi del modello da 13″ invece sono i seguenti: 1029 euro per il modello da 128 GB e 1229 euro per il modello da 256 GB. In entrambi i casi si potrà procedere ad una personalizzazione aumentando la RAM al costo di 100 euro o migliorando il processore (passando a un i7) con 150 euro in più sul prezzo base.

Il tentativo di Apple è quello di allargare ancora di più la propria fetta di mercato spingendosi anche verso coloro che avevano sempre giudicato questi dispositivi troppo cari. Ora bisognerà attendere la risposta del mercato per capire se il tentativo di Apple si rivelerà una mossa vincente o meno.

© Riproduzione riservata.