Pagare in contati su Amazon: arriva “Ricarica in cassa”

Finalmente Amazon viene incontro anche a coloro che non sono abituati ai mezzi di pagamento elettronici e preferiscono pagare i propri ordini online in contanti. Da qualche giorno è stata introdotta la novità “Ricarica in cassa” che permette di ricaricare il proprio account direttamente nei negozi aderenti pagando in contanti. In pochi secondi l’importo pagato sarà caricato nel proprio account e si potrà procedere alla conferma dell’ordine.

Ricarica in cassa: come funziona?

Sempre alla ricerca di metodi per allargare il proprio bacino di utenza questa volta Amazon ha pensato, con il servizio Ricarica in cassa,  a tutti coloro che non possiedono o non vogliono utilizzare la propria carta di pagamento elettronica per effettuare acquisti online.

Per ricaricare il proprio account non bisognerà fare altro che scaricare un Codice a barre (sull’app di Amazon o sul sito Amazon.it) che identificherà il vostro profilo e andare in una delle ricevitorie aderenti. A questo punto bisognerà scegliere il taglio della ricarica (da 15 a 500 euro), consegnare il codice a barre al rivenditore e pagare. In pochi secondi la somma risulterà già presente nel vostro “borsellino” virtuale che vi permetterà di fare acquisti in totale libertà.


Al momento l’operazione di ricarica, che non prevede alcun costo di commissione, è possibile nei punti vendita Sisal Pay ma Amazon ha già annunciato che presto saranno ancora più numerosi i punti vendita presso cui effettuare l’operazione.

Promozione di lancio Ricarica in cassa

Per promuovere la nuova modalità di pagamento Amazon ha lanciato un interessante promozione per i suoi clienti. Ricaricando, entro il 16 Dicembre, in contanti una cifra di almeno 20 euro per avere un buono di 10 euro gratuitamente sul proprio account che potrà essere utilizzato fino alle 23:59 del 31 dicembre 2017 per i propri acquisti su Amazon.it.

© Riproduzione riservata.