Sarà l’Onyx Boox a montare il primo schermo flessibile?

Secondo alcuni indiscrezioni, la casa produttrice cinese Onyx avrebbe deciso di utilizzare i nuovi schermi flessibili prodotti dalla LG per l‘Onyx Boox.

L’annuncio della produzione di schermi flessibili per e-book reader non è sicuramente una novità (se ne è infatti già parlato in un post precedente), ma ciò che sembra emergere da varie indiscrezioni è che il display flessibile prodotto dalla coreana LG verrà montato dalla casa produttrice cinese Onyx sui suoi nuovi lettori per e-book. La Onyx ha infatti previsto un aggiornamento rispetto alla sua lineup di e-book reader da 6 pollici, e per questo avrebbe deciso di dotarli dello schermo flessibile.

Attualmente non ci sono conferme ufficiali in merito, in particolare non è attualmente dato sapere il prezzo di vendita di questi nuovi dispositivi. Inoltre, non si sa ancora nulla nemmeno rispetto alla data di immissione dei nuovi e-book reader sul mercato. Alcune voci, non ufficiali, hanno affermato che la sua immissione sul mercato russo dovrebbe avvenire nel mese in corso, ma non vi sono né certezze né conferme ufficiali.



A quanto sembra, l’Onyx Boox dovrebbe essere dotato di 4GB di storage, in modo da consentire agli utenti di potervi salvare e portare sempre con sé i contenuti che preferiscono. Attraverso un modulo Wi Fi 802. 11b/ g/ n dovrebbe inoltre essere garantito l’accesso ad internet tramite questo dispositivo.

Se fosse confermata la notizia, l’Onyx Boox monterebbe uno schermo davvero molto particolare. Quello prodotto dalla coreana LG è infatti uno schermo flessibile in grado di essere piegato fino a 40 gradi. Questa grande flessibilità è dovuta alla sostituzione del vetro a favore della plastica; questo elemento lo renderebbe inoltre molto più resistente sia agli urti che ai graffi.

Lo spessore dello schermo stesso è inoltre particolarmente sottile, si parla infatti di soli 0,7 mm per un peso totale di 14 grammi. Nonostante ciò, è in gradi di resistere a cadute fino a un metro e mezzo di altezza. I Plastic EPD (è questo il nome di questi schermi) disporranno di una risoluzione particolarmente alta (1024 per 768 pixel), con un contrasto di 12:1. Saranno inoltre in grado di visualizzare fino a 16 diverse tonalità di grigio. Se le voci risultassero fondate, l’Onyx Boox sarebbe quindi uno dei primi e-book reader a poter usufruire di queste tecnologie sviluppate dalla LG.

© Riproduzione riservata.