Si parla di ebook al Salone del Libro di Torino

Grande attesa per l’inizio del Salone del Libro di Torino 2014 che vedrà, come ogni anno, la presenza di numerosi ospiti nazionali ed internazionali e un programma ricco di eventi, dibattiti e seminari legati al tema dell’editoria. Sempre più spazio al tema “digitale” con numerosi appuntamenti riguardo gli ebook e l’editoria digitale.

Il Salone Internazionale del Libro aprirà i battenti a Torino giovedì 8 maggio
Il Salone Internazionale del Libro aprirà i battenti a Torino giovedì 8 maggio

Il Salone Internazionale del Libro di Torino 2014

L’importante rassegna, conosciuta come Salone del Libro, è ormai giunta alla sua XXVII edizione: ad ospitarla gli spazi del Lingotto Fiere. Il Salone si aprirà giovedì 8 maggio e andrà avanti per tutto il weekend fino alla sua conclusione, prevista per lunedì 12 maggio.

Il filo conduttore di questa edizione è il concetto di “Bene comune” analizzato da un punto di vista storico, letterario, etico e filosofico (ma non solo). Trenta sale che ospiteranno i dibattiti e le presentazioni: dalla più piccola, la Sala Avorio, con 35 posti alla più capiente, l’Auditorium Giovanni Agnelli che può ospitare fino a 1900 persone.

Presenti moltissime case editrici (dalla piccola alla grande editoria) che prenderanno posto negli stand a loro riservati per la presentazione dei propri titoli in catalogo. Agli editori indipendenti verrà dedicato, quest’anno, un intero padiglione mentre un’apposito spazio sarà dedicato anche all’editoria digitale, una delle componenti più innovative delle ultime edizioni della Fiera.



Ebook ed editoria digitale al Salone Internazionale del Libro

Da segnalare, in particolar modo, Book to the future che, nel Padiglione 2, ospita le migliori 10 startup legate al mondo dell’editoria digitale ma non solo. Presenti tra esse le italiane 20lines, JBLab, Pubcoder, Spam, TwoReads e Xoomia. Oltre a queste giovani realtà del mondo editoriale digitale il Salone darà spazio a numerosi incontri a tema ebook e self publishing.

Tra questi troveranno spazio i dibattiti sull’utilizzo del materiale digitale nel settore dell’istruzione, sull’incremento del prestito bibliotecario digitale e sull’importanza dei social network per la comunicazione editoriale. Da segnalare, tra i tanti, “Self Publishing: i sogni si pubblicano, non si chiudono nel cassetto”, in collaborazione con la rivista Wired.

Se volete approfondire e leggere tutto il programma dell’evento vi consigliamo di consultarlo sul sito internet ufficiale del Salone Internazionale del Libro.

© Riproduzione riservata.