Whatsapp, addio furti agli utenti: la novità segna la svolta

Whatsapp negli ultimi anni ha intensificato ogni possibile dettaglio per migliorare la privacy e la sicurezza degli utenti e quindi evitare furti di dati e di altro tipo.

Oggi arriva una novità importante che potrà finalmente fare la differenza in termini di sicurezza ma anche usabilità dei dispositivi. La protezione per l’applicazione non è mai abbastanza dal momento che l’azienda è consapevole di essere la prima al mondo per la messaggistica.

Whatsapp furti utenti
Whatsapp, addio furti agli utenti – Ebookmania.it

Sono da considerare non solo le chat in senso stretto, che hanno un sistema criptato, ma anche i dati che scambiamo continuamente, anche se non dovremmo, attraverso le conversazioni. Siamo esposti ad un pericolo e con questa novità le cose cambieranno.

Whatsapp: la novità che salva gli utenti

Tra le misure annunciate dall’azienda in termini di sicurezza arrivano alcune opzioni specifiche che permettono un maggiore controllo sull’account. La prima e forse anche principale riguarda la verifica del dispositivo connesso. In questo modo è possibile utilizzare in modo individuale l’account senza che questo possa essere oggetto di furto dati o di utilizzo da parte di terzi che impiegano account reali per inviare messaggi di pishing attraverso dei sistemi compromessi.

Whatsapp addio
Whatsapp, addio furti (Ebookmania)

Questo protegge anche gli utenti da eventuali malware che infettano poi tutta la rubrica a catena quindi è un grande passo avanti. L’obiettivo principale è quello di evitare il dirottamento degli account, quindi massimizzare i controlli attraverso tre punti chiave: token di sicurezza che andrà memorizzato direttamente sul dispositivo, e che permetta di identificare la persona che si sta connettendo sfruttando il server di Whatsapp, e un altro ancora ovvero l’authentication challenge che viene fatto in modo asincrono dall’utente. 

I malware oggi sono una delle grandi piaghe dell’uso di internet e dispositivi, basta una piccola distrazione e la privacy è compromessa. Non parliamo solo di accesso a foto e video personali ma anche ai dati sensibili come quelli bancari. Le ripercussioni possono essere veramente importanti e quindi i controlli sono necessari.

L’azienda ha spiegato di aver introdotto queste novità proprio per evitare la compromissione dell’account e anche del dispositivo poiché alcuni malware portano al blocco totale e bisogna solo rivolgersi a tecnici specializzati quindi investire soldi.

Questa novità è già stata introdotta su Android quindi basta attivare l’ultimo aggiornamento per poterla usare mentre prossimamente sarà rilasciata per iOS. Le misure di sicurezza sono sempre più elevate, la protezione dell’account è veramente molto alta e soprattutto permette di controllare Whatsapp ma anche i dispositivi collegati.