Libri digitali o libri cartacei?

digitale_o_cartaceo

Chris Dixon, 22 anni, preferisce un libro cartaceo piuttosto che un e-reader. La madre della ragazza è una bibliotecaria, apprezza la tecnologia e la facilità d’uso ma preferisce i libri cartacei. Dixon preferisce un libro di carta a causa della sua fisicità. “E’ molto importante per me” ha affermato “Personalmente, preferisco le pagine”.

Nel mondo degli ereader, uno studio recente rilasciato dalla Pew Research Center relativo alle abitudini degli americani in rete, ha riportato che più di otto su dieci americani ha letto un libro nell’ultimo anno e sei di loro lo hanno fatto in una biblioteca pubblica. Molti sostengono che adorano leggere contenuti digitali anche sui propri dispositivi quali telefonini e computer.

Secondo lo studio di cui sopra, la ragazza non sarebbe la sola a preferire la carta stampata. Circa il 60% degli americani al di sotto dei trent’anni ha usato una biblioteca nell’ultimo anno per una moltitudine di ragioni. Il 46% si è recato in biblioteca per fare delle ricerche. Il 38% per prendere dei libri in prestito (di qualunque natura essi siano stati) e il 23% ha preso in prestito giornali e riviste.



La Dixon pensa che le persone si dividano in base a come esse leggano i libri. “Io penso che c’è una rottura nel centro. Tutti siamo cresciuti leggendo libri cartacei e la lettura è molto importante quando si è piccoli quindi, di conseguenza, sono molti coloro che preferiscono i libri cartacei anche se gli e-book sono economici e questo è un vantaggio” ha affermato la ragazza.

Lo studio rivela che il 75% degli americani tra i 16 ed i 29 anni ha letto un libro di carta nell’ultimo anno. il 19% ha letto un ebook e l’11% ha ascoltato un audio book. Per esempio, anche Anna Peeples preferisce i libri fisici rispetto alla versione elettronica. “Non mi piacciono i libri digitali a meno che non significhino grandi risparmi” e ha continuato “Preferisco qualcosa che si vede e si tocca così da poter vedere i miei soldi spesi bene”. La ragazza acquista i libri in libreria oppure nei negozi di seconda mano. L’unica eccezione l’ha fatta per alcuni libri universitari.

Il report esamina anche il comportamento di lettura dei giovani lettori e come il servizio di ebook in prestito nelle biblioteche abbia incrementato la loro voglia di leggere. Molti giovani non sanno di poter prendere a prestito ebook dalle biblioteche. Molti ragazzi tra i 16 ed i 29 anni ha affermato di non aver preso in prestito un libro dalla biblioteca mentre il 52% non ne era proprio a conoscenza.

Jessica Herr, addetta all’ufficio informazioni della biblioteca di Hattiesburg Petal e della Forrest County ha affermato che la tecnologia è disponibile nelle biblioteche e consente di poter trovare e prendere in prestito ebook da poter scaricare sui propri dispositivi. “Le biblioteche stanno iniziando ad essere attente ai bisogni degli utenti” ha affermato. E lo stesso vale anche per i produttori dei dispositivi che creano applicazioni sempre più utili per il prestito. Tra queste Blio che permette di inserire il proprio numero di carta della biblioteca e vedere i libri disponibili per il download. Ci sono circa 300 libri disponibili per il download. Inoltre, ce ne saranno altri prossimamente. Un’applicazione molto utile soprattutto a chi è in viaggio, per ogni fascia d’età. Dalle 11 del mattino all’1 di notte e dalle 4 alle 6 del pomeriggio il martedì c’è il “martedì digitale”. Un momento in cui i bibliotecari sono a servizio degli utenti che hanno bisogno di consulenza o aiuto.

Fonte http://www.hattiesburgamerican.com

© Riproduzione riservata.